Teleriscaldamento a Bolzano

calore pulito per te e la tua città

 

 

 

Grazie alla centrale di teleriscaldamento di Bolzano ogni anno viene evitata l’emissione di migliaia di tonnellate di CO2. Il teleriscaldamento sfrutta principalmente il calore del termovalorizzatore dei rifiuti solidi urbani di Bolzano per fornire riscaldamento e acqua calda alla città, riducendo sensibilmente i consumi di fonti tradizionali per l’approvvigionamento di calore dei cittadini. 

La centrale, gestita da Alperia, è in funzione da una trentina d’anni. Per portare i benefici del teleriscaldamento a molte altre famiglie, aziende e strutture pubbliche, tra cui anche l'ospedale di Bolzano, stiamo ampliando la rete di distribuzione del calore. Si tratta di un ampliamento consistente che permetterà di servire oltre diecimila famiglie e che garantisce un ottimale sfruttamento del calore di scarto del termovalorizzatore, abbattendo, come previsto dal Piano CO2 del Comune di Bolzano, il consumo di fonti fossili e le emissioni di CO2 nella città.

Una volta portata a termine l’estensione della rete di teleriscaldamento a Bolzano riusciremo a evitare l’emissione di 50.000 tonnellate di CO2 ogni anno. Una quantità di COpari a quella assorbita da 4 milioni di alberi.

Contatti

Pronto intervento: in caso di guasti tecnici siamo al tuo servizio tutti i giorni 24 ore su 24.

T 0471 987 444

Vuoi allacciarti alla rete? Hai bisogno di maggiori informazioni?

T 0471 988 375
E-mail calore(at)alperia.eu 

Calore costantemente sicuro

Per garantirti in ogni momento riscaldamento e acqua calda, anche durante i picchi di richiesta o in caso di fermo del termovalorizzatore, nella centrale di teleriscaldamento disponiamo di caldaie e motori di riserva. Inoltre stiamo costruendo un serbatoio di accumulo del calore.

Per una gestione efficiente di tutta l’energia termica fornita dal termovalorizzatore puntiamo infatti ad accumulare calore per poterne disporre nei momenti di picco della richiesta. In prossimità della centrale di teleriscaldamento sorgerà il serbatoio di energia alto oltre 40 metri. Qui saranno immagazzinati circa 5.800 m3 di acqua scaldata dal termovalorizzatore garantendo un accumulo fino a 220 MWh di energia termica. Il mantenimento del calore all’interno del serbatoio viene garantito dall’isolamento termico. 

Per contribuire alla valorizzazione architettonica della città, abbiamo indetto in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bolzano un concorso di idee per l’architettura del nuovo serbatoio. A vincere il concorso di idee è stato un team di architetti della città.

Approfitta di calore pulito e conveniente

 

Allacciandoti al teleriscaldamento risparmi grazie alle tariffe di fornitura convenienti e tagli inoltre i costi per l'impianto e la sua manutenzione. Con una semplice sottostazione usufruisci del calore proveniente dalla centrale di teleriscaldamento facendo a meno della caldaia. Il che significa niente combustione, niente fiamme libere, niente canne fumarie nel tuo edificio, quindi più sicurezza, più comfort e meno manutenzione e preoccupazioni. Lasciati avvolgere da un calore pulito ed ecologico. Per te e chi ti sta vicino.

Un circuito praticamente perfetto: come funziona il teleriscaldamento a Bolzano

Dai rifiuti all'energia. 
Nel termovalorizzatore dei rifiuti solidi urbani con gli scarti si produce calore (1). Il vapore prodotto dalla combustione aziona una turbina (2) per la produzione di energia elettrica. Il calore residuo (3) viene utilizzato dalla centrale di teleriscaldamento Alperia.

Il cuore del sistema.
Dalla centrale di teleriscaldamento, Alperia risponde alla richiesta di calore dei cittadini. Oltre al calore proveniente dal termovalorizzatore, disponiamo di un serbatoio di accumulo di calore (4) e di caldaie e cogeneratori di riserva (5) per i momenti di picco della richiesta. Dalla centrale, il calore, sotto forma di acqua calda, viene immesso nella rete di teleriscaldamento (6), un circuito chiuso di tubazioni sotterranee.

La tua energia pulita.
L’acqua riscaldata scorre nella rete di teleriscaldamento per arrivare fino a casa tua. Qui, grazie allo scambiatore di calore (7), l'energia viene utilizzata per riscaldare l'acqua sanitaria della tua abitazione e del tuo impianto di riscaldamento. Ciò avviene senza il passaggio di acqua. Dopo aver ceduto il calore, l'acqua attraverso la rete di teleriscaldamento torna infatti alla centrale (8) per essere nuovamente scaldata e riprendere il suo giro. Oltre a riscaldare te, l'impianto di teleriscaldamento provvede al fabbisogno di energia di molti edifici pubblici della città, tra cui l'Ospedale di Bolzano (9)

Il piano di ampliamento della rete di teleriscaldamento: un progetto ambizioso per la nostra città

Segui lo sviluppo della rete di teleriscaldamento: grazie alla mappa interattiva puoi seguire lo stato attuale dei lavori. Verifica se nel tuo quartiere esiste già la rete e pianifica l'allacciamento di casa tua o della tua azienda. 

 

Attualità sull'avanzamento dei lavori

2016.4.22 Cantiere tra viale Druso e via Sassari >

Legenda

In rosso la rete di teleriscaldamento preesistente realizzata tra il 1986 e il 2013
In arancione il piano di estensione dal 2014 in poi

1) La centrale di teleriscaldamento Alperia
2) Il termovalorizzatore della città, da cui proviene gran parte dell'energia termica utilizzata dalla centrale di teleriscaldamento per fornire calore ai cittadini
3) Il quartiere Casanova, già allacciato alla rete di teleriscaldamento
4) L'ospedale di Bolzano, uno dei prossimi edifici pubblici che verranno serviti con calore dalla centrale di  teleriscaldamento
5) Il parco tecnologico, che in futuro verrà servito con il calore del teleriscaldamento