Alperia SpA: il Consiglio di Gestione ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e di bilancio consolidato relativo all’esercizio 2016

I principali highlights economico/finanziari del primo bilancio consolidato sono i seguenti:

• Ricavi: oltre 1,2 miliardi di euro

• EBITDA: oltre 184 milioni di euro

• Utile netto: circa 27 milioni di euro

• Indebitamento finanziario netto: circa 525 milioni di euro

Il Consiglio di Gestione di Alperia SpA ha approvato in data 21 aprile 2017 i dati relativi all’esercizio 2016 della società e del Gruppo, anno che - come noto - costituisce il primo esercizio di Alperia SpA a seguito della fusione dell’ex Gruppo SEL e dell’ex Gruppo AEW.

I bilanci predisposti sono stati redatti applicando i principi contabili internazionali IAS/IFRS che hanno influenzato in maniera positiva i risultati del Gruppo.
Nonostante uno scenario energetico non favorevole sia sul versante dei prezzi che dell’idraulicità, il Gruppo presenta risultati economici superiori alle previsioni.

Nel corso dell’anno considerato sono state deliberate ed intraprese numerose operazioni tese a riorganizzare l’intero gruppo societario, composto da più di 40 società, con l’obiettivo di far emergere sinergie gestionali, creare efficienza e ridurre i costi. Il gruppo è stato articolato in quattro Business Unit: Generazione, Commerciale e Trading, Reti, Calore e Servizi; all’interno delle singole aree sono state accorpate più società. È stato svolto un importante processo di integrazione dei due sistemi organizzativi e gestionali, sostanzialmente diversi, quali erano quello dell’ex Gruppo SEL e dell’ex Gruppo AEW.

A fine maggio il gruppo ha acquisito ulteriori quote societarie nell’ambito della produzione idroelettrica rilevando da Edison SpA il 40% delle quote di Hydros Srl e il 42% delle quote di Seledison SpA, arrivando ad ottenere il 100% della prima società e il 77% della seconda.

Dal punto di vista finanziario, nel mese di giugno Alperia SpA ha deliberato la costituzione di un programma EMTN per l’emissione di obbligazioni per un importo complessivo fino a 600 milioni di euro, e nel periodo giugno – dicembre 2016 ha emesso tre prestiti obbligazionari nell’ambito del programma EMTN per un importo complessivamente pari a 375 milioni di euro collocati in private placement presso investitori qualificati italiani ed esteri e quotati sul mercato regolamentato irlandese. 

Nel 2016 il gruppo ha investito sul territorio provinciale oltre 70 milioni di euro per migliorare la qualità e continuità del servizio di distribuzione di energia elettrica e per estendere la rete di calore nonché per ammodernare e rendere più sicuri gli impianti di produzione.

Il gruppo occupa quasi mille dipendenti e, nel corso del 2016, ha consolidato circa 30 rapporti di lavoro trasformandoli da tempo determinato a indeterminato. 

Il gruppo ha contribuito allo sviluppo del territorio tramite il pagamento di canoni e sovracanoni sull’utilizzo delle acque pubbliche, di oneri per interventi ambientali, di sponsorizzazioni, di imposte e tasse per svariate decine di milioni di euro. Inoltre a fronte di un utile netto di Alperia SpA pari a ca. 16,0 milioni di euro il Consiglio di Gestione ha proposto la distribuzione ai soci di circa 15,2 milioni di euro a titolo di dividendi riferiti all’esercizio 2016; il restante 0,8 milione di euro verrà accantonato nella riserva legale come previsto dalla vigente normativa. 

Per quanto attiene l’aspetto industriale del Gruppo, si riportano i principali dati tecnico gestionali:

GENERAZIONE
La produzione idroelettrica, fotovoltaica, da cogenerazione e da biomassa è pari a 4,3 miliardi di kWh, mentre quella di calore ha superato i 180 milioni di kWh. 

RETI
Il gruppo ha distribuito sul territorio altoatesino circa 2,4 miliardi di kWh di energia elettrica a quasi 236.000 punti di prelievo; ha altresì operato come distributore di gas metano nella città di Merano.

COMMERCIALE & TRADING
Oltre all’energia prodotta, il gruppo ha commercializzato complessivamente 6,4 miliardi di kWh, di cui quasi 3,5 a oltre 182 mila clienti in tutta Italia. Per quanto attiene il gas naturale, sono stati commercializzati poco meno di 0,4 miliardi di metri cubi a circa 59 mila clienti sparsi sul territorio nazionale. La vendita del calore prodotto sotto forma di acqua calda, vapore e acqua fredda ha riguardato invece circa 1.600 clienti residenti in quattro comuni altoatesini. 

ALTRE ATTIVITÀ
Il gruppo è attivo anche nel comparto delle fibre ottiche sul territorio provinciale operando su una rete propria di 360 km di fibra ottica accesa e utilizzando ulteriori 390 km di rete in fibra ottica passiva. L’esercizio 2016 ha visto i primi ricavi dovuti all’affitto della rete a soggetti terzi. 

Ai sensi del Codice Civile e dello statuto sociale di Alperia SpA, il bilancio di esercizio e il bilancio consolidato saranno sottoposti all’approvazione da parte del Consiglio di Sorveglianza in calendario il 12 maggio p.v.

Il Direttore Generale Johann Wohlfarter ha così commentato i risultati del gruppo Alperia:” Abbiamo terminato con successo una complessa riorganizzazione a livello di gruppo i cui benefici si concretizzeranno ulteriormente nei prossimi anni. L’anno 2016, malgrado la debolezza del quadro macroeconomico ed energetico in particolare, si è chiuso con risultati positivi. Con ciò abbiamo posto le basi per raggiungere gli ambiziosi obiettivi previsti dal Piano Industriale recentemente approvato dai competenti organi societari.”

Il Presidente del Consiglio di Gestione Wolfram Sparber ha dichiarato: “Il Gruppo Alperia ha confermato il proprio ruolo di attore primario a supporto dello sviluppo del territorio provinciale investendo importanti capitali in tecnologia e ambiente. È un importante patrimonio, reso possibile dalla fusione dei due gruppi aziendali, che ci impegniamo a valorizzare all’interno dei nuovi scenari e delle sfide impegnative che ci attendono per il prossimo futuro.”