Nasce Alperia Bartucci, società per l’efficienza energetica e servizi energetici evoluti

Alperia accelera nella sua mission green: nasce infatti Alperia Bartucci, società che si affaccia sul mercato energetico grazie all'incontro di due grandi player di questo settore: la multiutility dell’Alto Adige Alperia (con il 60%) e Bartucci Spa (40%), società specializzata nella progettazione e nell'esecuzione di interventi di efficienza energetica.

In data 22 dicembre 2017 è stato siglato l’accordo per la cessione del 60% della Bartucci SpA ad Alperia SpA. Bartucci SpA è uno dei principali operatori nazionali del mercato dell’efficienza e dei servizi energetici integrati. L’acquisizione si inserisce nelle iniziative a sostegno del raggiungimento degli importanti obiettivi aziendali previsti dal piano strategico 2017-2021 del Gruppo Alperia. “Con questa operazione intendiamo dare seguito ai nostri obiettivi di diversificazione per accelerare la trasformazione di Alperia da una utility tradizionale a un provider di servizi energetici”, commenta Johann Wohlfarter, CEO di Alperia, che continua: “Questa acquisizione ci permetterà di rafforzare la nostra presenza in Alto Adige nel campo dei servizi e ci darà anche la possibilità di ampliare la nostra offerta a tutto il mercato nazionale, vista l’ottimo posizionamento ultradecennale maturato nella consulenza su tematiche energetiche e nella conduzione di progetti EPC da parte di Bartucci SpA e l’elevato grado di digitalizzazione delle soluzioni proposte”.

Giovanni Bartucci, amministratore delegato di Bartucci SpA, e futuro vicepresidente esecutivo di Alperia Bartucci commenta: “Alperia è una grande realtà all’interno del panorama nazionale riguardante la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’operazione nasce dalla volontà di accelerare la crescita in un mercato in grande espansione e che richiede players con basi solide e visioni innovative in un settore che sarà tra quelli trainanti per la ripresa economica dell’Italia. Le risorse che questo settore è in grado di generare – continua Bartucci – hanno un potenziale incredibile per il nostro Paese e l’obiettivo che la nuova società Alperia Bartucci si prefigge è di individuare e progettare le soluzioni tecnologiche migliori per liberare tali risorse.”  

Il Presidente del Consiglio di Gestione di Alperia SpA Wolfram Sparber commenta: “Il Piano Clima Energia-Alto Adige-2050 da tempo indica la strada che l’Alto Adige intende seguire per diventare KlimaLand, fissando il contributo che la Provincia di Bolzano può offrire alla tutela del clima a livello internazionale. L’efficienza energetica è inoltre anche una colonna portante della SEN (strategia energetica nazionale). La decisione di sviluppare e rafforzare all’interno del gruppo Alperia i temi dell’efficienza energetica e del risparmio energetico costituendo Alperia Bartucci rispecchia una decisione pienamente in linea con i piani strategici sia a livello locale che nazionale.

 

Per gli aspetti legali, Alperia è stata assistita dagli avvocati Piero Viganò ed Irina Gherca, dello studio Gitti & Partners. Bartucci SpA è stata assistita dagli avvocati Mattia Petrillo e Gherardo Cadore dello studio Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners per gli aspetti legali e dal dott. Paolo Baldinelli per gli aspetti strategici e finanziari dell’operazione.

L’acquisizione è stata portata avanti all’interno di Alperia SpA da parte della Direzione Strategia diretta da Paolo Vanoni, che commenta: “In futuro il compito di operatori energetici come Alperia sarà sempre di più quello di dare risposte concrete ai propri clienti che chiedono di risparmiare sui costi energetici in modo semplice e personalizzato. Alperia Bartucci sarà in grado di posizionare il Gruppo Alperia tra i protagonisti di questa nuova stagione di rapporti tra provider energetici e clienti”.

L’acquisizione rafforza il ruolo della BU Smart Region, che aggiunge i servizi energetici evoluti ai servizi di mobilità elettrica di Alperia Smart Mobility e alla connettività in fibra ottica di Alperia Fiber.

L’accordo, sottoposto a condizioni sospensive, è stato firmato sulla base di una valorizzazione degli asset di Bartucci SpA pari a 24,5 milioni di euro (Enterprise Value relativo al 100%) e, inoltre, prevede un‘opzione per l’acquisizione della restante quota del 40% dopo 36 mesi dal closing dell’operazione, che avverrà nel primo trimestre del 2018.

Al 30 settembre 2017 Bartucci ha registrato ricavi per oltre 11,4 milioni di euro, un Ebitda pari a oltre 6,2 milioni di euro e una Posizione Finanziaria Netta positiva. Al 31 dicembre 2016 Bartucci ha registrato ricavi per oltre 9 milioni di euro, un Ebitda pari a oltre 3,4 milioni di euro e una Posizione Finanziaria Netta positiva.

da sinistra: Francesco Bartucci, Giovanni Bartucci e Johann Wohlfarter