Stage in “job rotation” in Alperia: Elisa e Carlotta ci raccontano la loro esperienza

3 Min
Stories
Torna al magazine
Innovazione

Finora abbiamo ospitato per un tirocinio nel Gruppo Alperia 14 studentesse e studenti di scuole superiori altoatesine (di lingua tedesca e italiana) e in autunno ne accoglieremo altre/i. Inoltre, quest’estate 30 stagiste/i estive/i (studentesse e studenti delle scuole superiori e universitari) faranno un’esperienza lavorativa nel Gruppo Alperia.

Tirocinio di due settimane

Quest’anno è stata introdotta la novità della “job rotation”, un progetto pilota avviato dal nostro reparto HR in varie società. In altre parole, le/gli studenti/esse non sono fisse/i presso un unico reparto, ma cambiano periodicamente reparto e quindi mansioni. In questo modo hanno l’opportunità di conoscere diversi settori durante il loro stage e possono farsi un’idea su ciò che le/gli piacerebbe fare in futuro e prendere famigliarità con la vita quotidiana in un’azienda.

Questi tirocini di due settimane fanno parte del piano educativo per il completamento del percorso scolastico. Le ragazze e i ragazzi scelgono autonomamente le aziende, le contattano e fanno così la loro prima esperienza nel mondo del lavoro.

L’esperienza di tirocinio in job rotation raccontata da Elisa e Carlotta

Elisa e Carlotta hanno recentemente concluso il loro tirocinio presso Alperia. Anche loro hanno avuto modo di conoscere diversi reparti e hanno trascorso una giornata nel reparto Brand & Communication. Per vivere in modo realistico l’ambiente di lavoro, è stato dato loro un compito concreto: dovevano scrivere un testo sulla loro esperienza di tirocinio per diversi canali, ovvero per la intranet aziendale, per il magazine sul sito web aziendale e per i social media. Si trattava quindi di un esercizio pratico in cui dovevano lavorare con diversi tipi di testi. Potete leggere il loro testo qui sotto.

 

Elisa e Carlotta raccontano:
Siamo Elisa e Carlotta, due studentesse del liceo scientifico “E. Torricelli” di Bolzano e abbiamo trascorso dieci giorni presso Alperia, in qualità di tirocinanti. Grazie alla “Job rotation”, un metodo di organizzazione del lavoro che ci ha permesso di visitare ogni giorno un reparto diverso, dal più amministrativo al più tecnico, siamo riuscite a farci un’idea generale di come funzioni l’azienda. È stato interessante passare da un ambiente scolastico nel quale siamo sommerse da nozioni teoriche, ad un ambiente nel quale queste nozioni hanno trovato concretezza. Oltre alle tante attività lavorative svolte, abbiamo visitato la sede di Alperia di via Dodiciville e la sede di Edyna e abbiamo fatto una visita guidata presso la centrale idroelettrica di Tel, dove abbiamo avuto occasione di vedere messi in pratica i principi della fisica studiati nel corso della nostra esperienza liceale. Non meno sorprendente è stato per noi il fatto di arrivare in un’azienda dove tutti ci sono sembrati molto collaborativi, disponibili e pronti ad aiutarsi a vicenda. I primi giorni, è stato difficile dare del “tu” ai colleghi, essendo noi abituate a dare del “lei” ai professori e alle persone più grandi di noi, ma questo ha contribuito a farci sentire parte del Gruppo Alperia e a farci sentire a nostro agio. La collaborazione e la disponibilità che aleggiano tra i corridoi dell’azienda hanno coinvolto anche noi. Siamo state accolte molto bene fin dai nostri primi momenti trascorsi qui; tutti si sono dimostrati interessati a farci vivere un’esperienza che potesse esserci utile per il futuro e che potesse insegnarci qualcosa, trovando del tempo da dedicare a noi, nonostante gli impegni lavorativi. Troviamo che il nostro stage sia stato organizzato al meglio, senza aver lasciato spazio alla noia, e che ci abbia aiutato a comprendere quali sono i settori che più ci interessano e ci appassionano. Siamo dunque riconoscenti a tutti coloro che abbiamo avuto occasione di conoscere e vorremmo ringraziare Alperia per averci permesso di vivere questa esperienza!

Qui trovi elenco delle posizioni aperte e la possibilità di candidarti spontaneamente: il tuo sogno di un pianeta più pulito è anche il nostro. 

Leggi anche

Città di Trento - Trentino Alto Adige
Innovazione

Il 42% dell'acqua che transita negli acquedotti italiani viene persa. Colpa di condotte troppo vecchie e di una rete non ottimizzata. Una percentuale monstre se si considera che l’acqua è una risorsa sempre più preziosa e scarsa.

4 Min
Focus On