Glossario dell’energia

5 Min
Trends
Torna al magazine
Energia
Glossario dell’energia

Si fa presto a dire “energia”!

Di questi tempi, nel bel mezzo di una delle più importanti emergenze energetiche di tutti i tempi, sentiamo e leggiamo quotidianamente termini come “Energy Cap”, “rigassificazione”, “stoccaggio”. Ma cosa significano? Per orientarci al meglio, è fondamentale comprendere il linguaggio. Ecco, quindi, il nostro Glossario dell’energia.

  • Crisi energetica: è lo stato caratterizzato dalla scarsità o carenza di approvvigionamento di fonti energetiche. Le cause che hanno generato l’attuale crisi energetica sono numerose e in buona parte interconnesse: lo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina con un conseguente uso politico del gas, le fragilità strutturali dei paesi europei per l’approvvigionamento delle materie prime, i nuovi equilibri geopolitici e i cambiamenti climatici.
     
  • Energy Cap o Price Cap o “tetto al prezzo del gas”: è il limite massimo al prezzo di acquisto del gas che potrebbe essere imposto nei confronti dellaRussia. Il Price Cap potrebbe generare un freno al “caro bolletta”, anche se riguarderebbe esclusivamente la voce di costo indicata come "spesa per la materia energia". Attualmente, la misura è in discussione in Europa con non poche divergenze tra i singoli Stati.
  • Energy Cap con Corridoio dinamico: è la proposta sostenuta da alcuni paesi europei, tra cui l’Italia, per impostare il “tetto al prezzo del gas”. Consiste nella creazione di un valore centrale che sia possibile rivedere regolarmente tenendo conto di parametri di riferimento esterni (ad esempio, i prezzi del greggio) e consentendo fluttuazioni (ad esempio del 5%) intorno al valore centrale. Si prevedrebbero, così, un minimo e un massimo del prezzo in modo da ridurre i costi, senza mettere a rischio le forniture.
  • Gas naturale liquefatto, GNL: è una miscela di idrocarburi costituita prevalentemente da metano (90-99%). Altri componenti secondari sono l’etano, il propano e il butano. Si ottiene sottoponendo il gas naturale a un processo di liquefazione a una temperatura di circa - 162 °C che ne riduce il volume di circa 600 volte. È ritenuto un gas sostenibile perché generaemissioni di anidride carbonica inferiori rispetto alla maggior parte dei combustibili fossili e livelli quasi nulli di polveri sottili. Inoltre, non produce rifiuti dannosi e grazie alla sua densità può essere trasportato e stoccato in modo molto efficiente. Ha un elevato potere calorifico ed è per questo molto utile ad aziende che hanno un elevato fabbisogno energetico. 
  • Impianto Off–grid: è un impianto autonomo e indipendente dalla rete, caratterizzato dalla capacità di produrre energia per le utenze collegate.
  • Mercato tutelato: è il mercato in cui i servizi di fornitura di energia elettrica e gas naturale hanno condizioni economiche e contrattuali definite dallo Stato con l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti ARERA. In questo mercato, il costo dell’energia elettrica e del gas viene rivisto trimestralmente in base all’andamento mondiale dei prezzi delle materie prime. Si definisce un sistema tutelato perché è regolato dallo Stato che blocca i prezzi fuori mercato e le impennate nei costi.
  • Mercato libero: è un mercato in cui sono le aziende elettriche private a decidere prezzi e servizi da erogare al cliente. In questo mercato, il controllo dei prezzi è gestito dallo Stato con l’Antitrust che vigila sui fornitori di energia privati.
glossario 2
  • Nord STREAM: è ungasdotto che, attraverso il Mar Baltico, trasporta gas proveniente dalla Russia in Europa occidentale, passando per la Germania. Il progetto per la sua costruzione prende forma nel 1997, ma la posa della prima conduttura arriva nel 2011. La costruzione termina l’anno successivo e poco dopo si inizia a pensare a un ampliamento della cubatura di gas da portare in Europa, con il Nord Stream 2, un raddoppio dell’attuale infrastruttura e della quantità di gas naturale russo trasportato verso il mercato europeo. Il progetto prevede in particolare la costruzione di due linee con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all’anno. I lavori sono iniziati nel 2018, ma a seguito della guerra in Ucraina, è stata sancita l’interruzione della costruzione del gasdotto come una delle sanzioni previste nei confronti della Russia. A fine settembre 2022, vi sono stati atti di sabotaggio che ne hanno compromesso l'integrità impedendo un suo eventuale utilizzo nel breve periodo. Il sabotaggio – che ha riguardato anche Nord Stream 1 – ha portato alla più grande fuga di metano mai causata dall’uomo fino a oggi.
  • Perdite di rete: sono le dispersioni naturali di energia generate durante il trasporto dell’elettricità dalla centrale elettrica al luogo di fornitura.
  • Prezzo Unico Nazionale, PUN: è il prezzo di riferimento dell’energia elettrica sul mercato italiano ed è espresso in €/MWh. Dipende da una media pesata dei prezzi orari delle diverse zone di mercato italiane (prezzi zonali) rispetto ai volumi. Viene pubblicato giornalmente sul sito del Gestore del Mercato Elettrico (MGP), sia come prezzo medio giornaliero, sia con i dettagli dei prezzi orari.
  • Punto di Prelievo, POD: è un codice composto da lettere e numeri che identifica in modo certo il punto fisico in cui l’energia viene consegnata dal fornitore e prelevata dal cliente finale. Il codice non cambia anche se si cambia fornitore.
  • Rigassificazione: è il processo che consente di riportare allo stato gassoso il gas naturale liquefatto, GNL. Rigassificare il gas è importante per poterutilizzare gas proveniente da paesi non collegati attraverso gasdotti. Il gas naturale, infatti, può essere trasportato in forma liquida via nave, occupando così un volume circa 600 volte inferiore. Una volta arrivato, viene ritrasformato in gas e immesso nei gasdotti. La trasformazione avviene attraverso un rigassificatore, un impianto che usa un processo di riscaldamento controllato all’interno di un vaporizzatore. I rigassificatori possono essere: onshore, ovvero sulla terraferma, o offshore, ovvero in mare, collegati alla terra con dei gasdotti, e possono essere isole artificiali o navi gasiere, dette “unità galleggianti di stoccaggio e rigassificazione”.
  • Servizi di rete: sono le attività che consentono ai fornitori (sia che operino sul mercato libero sia che forniscano il Servizio di maggior tutela) di trasportare l’energia elettrica sulle reti di trasmissione nazionali e di distribuzione locali fino al contatore, per consegnarla ai clienti.
  • Servizi di vendita: sono le attività poste in essere dal fornitore per acquistare e rivendere l’energia elettrica al cliente finale.
  • Storage: sistema di accumulo dell’energia in cui immagazzinare e poi rilasciare l’energia quando serve. Molto utile per fonti di energia intermittenti come il sole e il vento, vede tra i sistemi più usati gli impianti idroelettrici a pompaggio, ma sono in crescita anche le batterie.

Leggi anche

Gas
Energia

Abbassamento della temperatura per il riscaldamento, utilizzo di lavastoviglie e lavatrice a pieno carico, sostituzione delle lampadine tradizionali con quelle a led. Sono solo alcune delle misure previste dal Piano nazionale di contenimento del Gas varato dal Ministero per la Transizione Ecologica con l’obiettivo di ridimensionare drasticamente la dipendenza dal gas russo e ridurre l’uso del gas in generale.

5 Min
Focus On
Lago Verde - Val d'Ultimo, Alto Adige
Energia

Se si vuole davvero sapere quanto può essere duro lavorare sulle dighe, dovrebbe andarci durante i lunghi mesi invernali. Certi giorni i guardiani non escono nemmeno dalla porta di casa; per fare le misurazioni periodiche usano le gallerie sotto le dighe. 

7 Min
Stories