Rispondiamo per te

Domande frequenti su
Casa
Impresa

Per richiedere una voltura, l’uscente deve compilare il modulo di disdetta reperibile sul sito alperia.eu. Il subentrante, quindi la persona che deve attivare il contratto sullo stesso punto di fornitura, deve mandare il modulo compilato a service@alperia.eu, indicando appunto che desidera chiedere una voltura del punto di fornitura e allegando una copia del documento di riconoscimento delle due parti. È importante che la disdetta dell’uscente e la richiesta di attivazione dell’entrante siano inviate contemporaneamente, altrimenti c’è il rischio di interruzione della fornitura. Attenzione però, la voltura può essere richiesta solo se il punto di fornitura è già servito da Alperia e può comportare dei costi sia per l’uscente che per il subentrante. 

Per richiedere una voltura, l’uscente deve compilare il modulo di disdetta reperibile sul sito alperia.eu. Il subentrante, quindi la persona che deve attivare il contratto sullo stesso punto di fornitura, deve mandare il modulo compilato a service@alperia.eu, indicando appunto che desidera chiedere una voltura del punto di fornitura e allegando una copia del documento di riconoscimento delle due parti. È importante che la disdetta dell’uscente e la richiesta di attivazione dell’entrante siano inviate contemporaneamente, altrimenti c’è il rischio di interruzione della fornitura. Attenzione però, la voltura può essere richiesta solo se il punto di fornitura è già servito da Alperia e può comportare dei costi sia per l’uscente che per il subentrante. 

Per richiedere con subentro, ovvero l’attivazione di un contratto su un punto di fornitura non attivo, basta che invii un’email di richiesta al Servizio Clienti indicando POD (numero del contatore) indirizzo, civico e nome dell'intestatario precedente, potenza richiesta e copia del tuo documento di riconoscimento. In seguito ti verrà mandato una email con una proposta di contratto che ci dovrai restituire firmata allegando una copia del documento di identità. Considera però che per l’attivazione della fornitura elettrica ci vogliono fino a 7 giorni lavorativi.

Per richiedere con subentro, ovvero l’attivazione di un contratto su un punto di fornitura non attivo, basta che invii un’email di richiesta al Servizio Clienti indicando PDR (numero del contatore) indirizzo, civico e nome dell'intestatario precedente, potenza richiesta e copia del tuo documento di riconoscimento. In seguito ti verrà mandato una email con una proposta di contratto che ci dovrai restituire firmata allegando una copia del documento di identità. Considera però che per l’attivazione della fornitura gas (già servita in precedenza da Alperia) ci vogliono fino a 10 giorni lavorativi

Se ti trasferisci, la fornitura al vecchio indirizzo deve essere disdetta. Per la fornitura al nuovo indirizzo devi stipulare un nuovo contratto. 

Per richiedere un aumento di potenza basta inviare una mail di richiesta al Servizio Clienti con in allegato una copia del tuo documento di identità. Attenzione però, l’aumento di potenza comporta dei costi.

Puoi richiedere la disdetta della fornitura di energia inviando a service@alperia.eu un’email con allegati il modulo “Richiesta disdetta contratto” e una copia del tuo documento di riconoscimento.

Per il passaggio da altro fornitore ad Alperia ci vogliono circa due mesi a partire dalla data della richiesta.

Non è possibile sospendere il contratto di fornitura. L’unica possibilità è di cessare il contratto di fornitura e poi stipularne uno nuovo quando la fornitura è di nuovo necessaria. Attenzione però: la cessazione del contratto e l’attivazione di una nuova fornitura comportano dei costi, bisogna quindi prima valutare se vi sia un’effettiva convenienza. Non bisogna poi dimenticare di considerare il tempo necessario per l’attivazione/cessazione della fornitura ed il rischio di restare senza luce e/o gas per un certo periodo di tempo. Ad esempio per la riattivazione di una fornitura elettrica ci vogliono fino a 7 giorni lavorativi dalla data di richiesta, mentre per una fornitura gas (già fornita in precedenza da Alperia) ci vogliono fino a 10 giorni.  

Puoi effettuare la registrazione al portale clienti cliccando qui. I codici personali per la registrazione sono riportati sulla prima pagina della bolletta. 

All’interno del portale puoi scaricare le bollette, attivare il pagamento SEPA, visualizzare i tuoi contratti, effettuare i pagamenti tramite carta di credito e comunicare le autoletture per il gas nelle finestre previste.

Per richiedere una voltura, l’uscente deve compilare il modulo di disdetta reperibile sul sito alperia.eu. Il subentrante, quindi la persona che deve attivare il contratto sullo stesso punto di fornitura, deve mandare il modulo compilato a service@alperia.eu, indicando appunto che desidera chiedere una voltura del punto di fornitura e allegando una copia del documento di riconoscimento delle due parti. È importante che la disdetta dell’uscente e la richiesta di attivazione dell’entrante siano inviate contemporaneamente, altrimenti c’è il rischio di interruzione della fornitura. Attenzione però, la voltura può essere richiesta solo se il punto di fornitura è già servito da Alperia e può comportare dei costi sia per l’uscente che per il subentrante.

Per richiedere una voltura, l’uscente deve compilare il modulo di disdetta reperibile sul sito alperia.eu. Il subentrante, quindi la persona che deve attivare il contratto sullo stesso punto di fornitura, deve mandare il modulo compilato a service@alperia.eu, indicando appunto che desidera chiedere una voltura del punto di fornitura e allegando una copia del documento di riconoscimento delle due parti. È importante che la disdetta dell’uscente e la richiesta di attivazione dell’entrante siano inviate contemporaneamente, altrimenti c’è il rischio di interruzione della fornitura. Attenzione però, la voltura può essere richiesta solo se il punto di fornitura è già servito da Alperia e può comportare dei costi sia per l’uscente che per il subentrante. 

Se ti trasferisci, la fornitura al vecchio indirizzo deve essere disdetta. Per la fornitura al nuovo indirizzo devi stipulare un nuovo contratto. 

Non è possibile sospendere il contratto di fornitura. L’unica possibilità è di cessare il contratto di fornitura e poi stipularne uno nuovo quando la fornitura è di nuovo necessaria. Attenzione però: la cessazione del contratto e l’attivazione di una nuova fornitura comportano dei costi, bisogna quindi prima valutare se vi sia un’effettiva convenienza. Non bisogna poi dimenticare di considerare il tempo necessario per l’attivazione/cessazione della fornitura ed il rischio di restare senza luce e/o gas per un certo periodo di tempo. Ad esempio per la riattivazione di una fornitura elettrica ci vogliono fino a 7 giorni lavorativi dalla data di richiesta, mentre per una fornitura gas (già fornita in precedenza da Alperia) ci vogliono fino a 10 giorni.  

Per richiedere un aumento di potenza basta inviare una mail di richiesta al Servizio Clienti con in allegato una copia del tuo documento di identità. Attenzione però, l’aumento di potenza comporta dei costi.

Dopo 12 mesi l'offerta si trasforma in un'offerta a prezzo indicizzato, ma il cliente può valutare liberamente se passare di nuovo ad un’offerta a prezzo fisso.

Trovi il prezzo al KWh all'interno delle condizioni tecnico economiche di ogni offerta, reperibili sul sito di Alperia.

Le fasce orarie vengono applicate se hai sottoscritto un’offerta bioraria e indicano in quali momenti della giornata l’energia costa di meno. Se hai un’offerta monoraria, le fasce orarie non sono differenziate e paghi quindi sempre lo stesso prezzo. La prima fascia si chiama F1 ed è quella in cui l’energia costa di più. La fascia F1 è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 19.00, escluse le festività nazionali. Le fasce F2 e F3 sono quelle in cui l’energia costa di meno e copre dalle 19:00 alle 8:00 dal lunedì al venerdì, tutte le ore della giornata il sabato, la domenica e i giorni festivi.

Con le offerte a prezzo indicizzato il prezzo dell'energia segue l'andamento del mercato, quindi se il prezzo dell'energia scende, la tua bolletta diventa più leggera. Le offerte a prezzo bloccato invece ti garantiscono un prezzo bloccato per la componente energia per un periodo di 18 mesi indipendentemente dagli andamenti del mercato dell’energia. Se il prezzo dell’energia aumenta non avrà quindi alcun effetto sulla tua bolletta.

Trovi il prezzo al smc all'interno delle condizioni tecnico economiche di ogni offerta, reperibili sul sito di Alperia.

Il prezzo del calcolatore include tutti i costi, tra cui l'IVA e i costi fissi (oneri di sistema, gestione contatore, trasporto...). L’unico costo escluso è il canone RAI.

La posizione climaticamente neutra del Green Gas di Alperia è confermata ufficialmente di anno in anno da TÜV NORD, una rinomata società di certificazione indipendente. I clienti di Alperia hanno quindi la garanzia che tutte le emissioni di gas a effetto serra generate sono state compensate con progetti a tutela del clima certificato. 

Dipende dall'utilizzo che fai del gas. Se lo usi per riscaldamento e acqua calda, l'autolettura può essere fatta ogni due mesi. Se invece lo utilizzi solo per cottura e acqua calda, l'autolettura può essere fatta ogni 4 mesi. Le finestre per l’autolettura per il tuo punto di fornitura sono riportate in bolletta. 

La rete di distribuzione del gas rimane sempre la stessa, tuttavia i clienti che hanno scelto il Green Gas di Alperia hanno la garanzia certificata che la quantità di CO2 generata è controbilanciata da Alperia tramite investimenti in progetti a tutela dell'ambiente. Questi progetti sono conformi al Gold Standard e/o Voluntary Carbon Standard, i due standard di certificazione più diffusi che soddisfano i requisiti previsti dal Protocollo di Kyoto per la protezione del clima.

A differenza di quanto avviene per l'energia, il gas verde, detto anche gas climaticamente neutro, non proviene da fonti rinnovabili: il gas verde, altrimenti detto green gas, è un gas a impatto ambientale zero. Ecco cosa significa: l’utilizzo di gas naturale per il riscaldamento, la cottura dei cibi e la produzione di acqua calda genera emissioni di CO₂. Per ottenere la neutralità climatica è necessario conseguire altrove un risparmio sulle emissioni. Alperia si impegna a compensare l’esatta quantità di CO₂ generata nell’utilizzo di Alperia Green Gas tramite investimenti mirati in progetti a tutela del clima.

Tutti i progetti sostenuti da Alperia sono conformi al Gold Standard e/o al Voluntary Carbon Standard, i due standard più diffusi che soddisfano i rigorosi criteri previsti dal Protocollo di Kyoto per la protezione del clima. Anche la posizione climaticamente neutra del Green Gas di Alperia è confermata ufficialmente di anno in anno da TÜV NORD, una rinomata società di certificazione indipendente. I clienti di Alperia hanno quindi la garanzia che tutte le emissioni di gas a effetto serra generate sono state compensate con un progetto a tutela del clima certificato.

Le fonti rinnovabili di Alperia sono le risorse idriche nelle montagne dell’Alto Adige. Alperia gestisce 34 centrali idroelettriche in Alto Adige e quelli producono al 100% energia elettrica green e rinnovabile, in conformità alle norme, senza emissioni di CO2

Alperia sostiene particolare progetti che promuovono l'efficienza energetica, la produzione energetica sostenibile green o l'imboschimento. Tutti i progetti sostenuti da Alperia sono conformi al "Gold Standard" e/o al "Voluntary Carbon Standard", i due standard più diffusi, che soddisfano i criteri e i requisiti previsti dal Protocollo di Kyoto.

L'energia verde certificata è energia elettrica derivante da fonti rinnovabili la cui provenienza è garantita dalle Garanzie di Origine (GO). La Garanzia di Origine (GO) è una certificazione elettronica che attesta la natura rinnovabile delle fonti utilizzate dagli impianti di produzione elettrica qualificati IGO e che viene rilasciata dal Gestore dei Servizi Energetici, l'organo individuato dallo stato italiano per perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale. Questa informazione di certificazione viene riportata sia nella documentazione contrattuale che in ogni singola bolletta.

Il Gold Standard e Voluntary Carbon Standard sono i più alti standard di certificazione riconosciuti a livello internazionale. Il Gold Standard verifica sia i benefici ambientali dettati dal protocollo di Kyoto che benefici di tipo economico e sociale e prevede un monitoraggio di tutto il ciclo del progetto e non solo la valutazione delle minori emissioni di CO2. Il Voluntary carbon standard è uno degli standard di certificazione dei crediti di carbonio attualmente applicato nel mercato volontario internazionale.

L’energia di Alperia è energia verde certificata. Per ogni richiesta di energia da parte dei propri clienti, Alperia si impegna a immettere nel bacino energetico nazionale, cioè la rete, da cui attingono tutti gli utenti, una quantità equivalente di energia verde. La rete di fatto è unica, ma non bisogna pensare all'elettricità come se fosse dell'acqua che, se mischiata con acqua sporca, diventa sporca a sua volta, l'elettricità infatti è un flusso di elettroni. Per capirci: gli elettroni della corrente elettrica sono identici se prodotti con risorse rinnovabili o energia nucleare, quello che cambia è a monte, nel metodo di produzione. Scegliendo energia pulita per la propria casa, il consumatore fa sì che la quota parte di energia verde immessa in rete aumenti. Immagina cosa succederebbe se tutti, consumatori e aziende, scegliessero di utilizzare esclusivamente energia verde: la quantità di energia "sporca" in rete diventerebbe pari a zero.

La nostra energia è energia idroelettrica ed è quindi priva di effetti negativi sul clima. Alperia gestisce 34 centrali idroelettriche in Alto Adige che producono al 100% energia elettrica green e rinnovabile, in conformità alle norme, senza emissioni di CO₂. Se vuoi saperne di più, trovi tutte le informazioni qui.

La tutela della natura e del paesaggio rientrano fra le priorità di Alperia, consapevole che senza di essi non esisteremmo. Per Alperia la sostenibilità non è una tendenza, ma una responsabilità. L’impegno di Alperia è di agire secondo principi di efficienza economica e di responsabilità sociale ed ecologica. Queste linee guida costituiscono anche il fondamento della strategia di sostenibilità del gruppo aziendale. Al fine di ridurre il più possibile gli impatti della produzione idroelettrica sull'ambiente, Alperia è impegnata a investire in 30 anni circa 400 milioni di euro in interventi di miglioramento e conservazione del paesaggio e dell'ambiente nei Comuni interessati. Per saperne di più visita sostenibilita.alperia.eu.

“Prezzo indicizzato” significa che i prezzi applicati all’energia fornita variano mensilmente in base al Prezzo Unico Nazionale (PUN). Il PUN è il prezzo di riferimento dell’energia elettrica rilevato sulla borsa elettrica italiana e pubblicato dal Gestore dei Mercati Energetici (GME). La variazione riguarda solo la componente energia che costituisce circa il 30% della tua bolletta. Per esempio: se il PUN diminuisce del 10% la tua bolletta diventa più leggera del circa 3%.

Alperia è un'azienda per cui la sostenibilità è un valore fondamentale. Per questo tutte le offerte di Alperia prevedono di default l'invio delle bollette via email e il pagamento tramite addebito bancario (SDD), in questo modo si risparmia non soltanto carta ma si riducono anche le emissioni di CO2 generate dal trasporto.

Puoi effettuare la registrazione al portale clienti qui. I codici personali per la registrazione sono riportati sulla prima pagina della bolletta. 

All’interno del portale puoi scaricare le bollette, attivare il pagamento SEPA, visualizzare i tuoi contratti, effettuare i pagamenti tramite carta di credito e comunicare le autoletture per il gas nelle finestre previste.

Puoi richiedere la disdetta della fornitura di energia inviando a service@alperia.eu un’email con allegati il modulo “Richiesta disdetta contratto” e una copia del tuo documento di riconoscimento.

Per richiedere con subentro, ovvero l’attivazione di un contratto su un punto di fornitura non attivo, basta che invii un’email di richiesta al Servizio Clienti indicando POD (numero del contatore), indirizzo, civico e nome dell'intestatario precedente, potenza richiesta e copia del tuo documento di riconoscimento. In seguito ti verrà mandato una email con una proposta di contratto che ci dovrai restituire firmata allegando una copia del documento di identità. Considera però che per l’attivazione della fornitura elettrica ci vogliono fino a 7 giorni lavorativi.

La bolletta dell’energia elettrica è costituita da diverse voci, alcune delle quali sono fisse, mentre altre variano in funzione dei consumi del cliente. La quota fissa, che copre costi quali ad esempio gli oneri di sistema e la spesa per il trasporto e la gestione del contatore, viene decisa direttamente dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Per passare dal proprio fornitore attuale ad Alperia basta sottoscrivere una delle offerte di Alperia. Alperia si occupa poi di tutte le pratiche per il passaggio, inclusa la disdetta del tuo precedente contratto di fornitura.

Per il passaggio da altro fornitore ad Alperia ci vogliono circa due mesi a partire dalla data della richiesta.

Per richiedere con subentro, ovvero l’attivazione di un contratto su un punto di fornitura non attivo, basta che invii un’email di richiesta al Servizio Clienti indicando PDR (numero del contatore) indirizzo, civico e nome dell'intestatario precedente, potenza richiesta e copia del tuo documento di riconoscimento. In seguito ti verrà mandato una email con una proposta di contratto che ci dovrai restituire firmata allegando una copia del documento di identità. Considera però che per l’attivazione della fornitura gas (già servita in precedenza da Alperia) ci vogliono fino a 10 giorni lavorativi.