Teleriscaldamento Merano Tecnologia che dà calore e protegge il nostro ambiente

Teleriscaldamento Merano

Attraverso l'impianto di teleriscaldamento di Merano serviamo calore nei comuni di Merano e Lagundo.
Il riscaldamento e l'acqua calda che ti forniamo vengono prodotti in diverse centrali, che grazie a tecnologie all'ultimo stato dell’arte garantiscono un altissimo livello di efficienza energetica.

Allacciandoti al teleriscaldamento risparmi grazie alle offerte di fornitura convenienti e tagli inoltre i costi per l'impianto e la sua manutenzione.
Approfitta dei vantaggi del teleriscaldamento. Per te e chi ti sta vicino.

Rete di teleriscaldamento di Merano

Vuoi allacciarti alla rete?
Hai bisogno di maggiori informazioni?

T 0471 986 128 
calore(at)alperia.eu
 

Pronto intervento: In caso di guasti tecnici siamo al tuo servizio tutti i giorni 24 ore su 24.

T 0471 986 281

La nostra offerta in dettaglio

Il teleriscaldamento è conveniente, non solo per i contenuti costi di fornitura, ma anche per i costi ridotti dell'impianto e della sua manutenzione. Il prezzo di fornitura del calore a Merano e Lagundo si compone di una quota variabile scaglionata secondo il consumo e di una quota fissa commisurata alla potenza installata della sottostazione.

  Scaglioni di consumo progressivo Quota variabile (periodo 01.07.2018 - 30.09.2018)
1 ≤ 50.000. kWh 0,09534 €/kWh
2 50.001 - 100.000 kWh 0,09434 €/kWh
3 100.001 - 150.000 kWh 0,09334 €/kWh
4 150.001 - 200.000 kWh 0,09234 €/kWh
5 200.001 - 300.000 kWh 0,09134 €/kWh
6 300.001 - 500.000 kWh 0,09034 €/kWh
7 > 500.000 kWh 0,08934 €/kWh
Categoria Potenza installata Quota fissa annua
1 0 - 15 kW 56 €
2 16 - 50 kW 193 €
3 51 - 100 kW 389 €
4 101 - 175 kW 686 €
5 176 - 250 kW 985 €
6 251 - 500 kW 1.973 €
7 >500 kW 2.870 €

  • La Tariffa non comprende l'IVA che ammonta al 22%. L'applicabilità dell'aliquota agevolata del 10%, secondo la circolare n° 82 del 7 aprile 1999 riservata all' "uso domestico" previsto al n° 122 della tabella A parte III del DPR 633/72, è richiedibile dai condomini in cui vengono effettuate solamente attività non rilevanti ai fini dell'IVA. 

  • Di norma l'aggiornamento della quota fissa annua viene effettuato secondo l'indice ASTAT della Provincia Autonoma di Bolzano a partire dal 01.01.2011 con riferimento ai due anni precedenti e successivamente ogni biennio. Gli importi verranno arrotondati in difetto all'unitá di euro.  

  • Di norma l'aggiornamento della quota variabile dell'energia da teleriscaldamento avviene con frequenza trimestrale con riferimento alle variazioni del prezzo del gas stabilite dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente secondo la delibera ARG/gas. 64/09 (recante approvazione del Testo Integrato Vendita Gas) e s.m.i. nonché alle variazioni di imposte di legge.

Come presentare la richiesta di allacciamento alla rete e la richiesta di recesso

Di seguito sono riportate le modalità di presentazione delle richieste di preventivo per l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento, di disattivazione della fornitura e di scollegamento dalla rete, secondo quanto previsto dalla delibera ARERA nr. 24/2018:

Informazioni generali

Informazioni generali in merito alle modalità di realizzazione degli allacciamenti (secondo quanto previsto dalla delibera ARERA nr. 24/2018 art. 6)

 

Attività che sono eseguite dal gestore e risultano incluse nel corrispettivo di allacciamento

  • tutte le autorizzazioni necessarie ad esclusione di quelle in carico al richiedente;
  • lavori di scavo rinterro e ripristino della pavimentazione;
  • fornitura, saldatura e posa di tubazioni coibentate, pezzi speciali e accessori vari;
  • esecuzione fori sulle murature per il passaggio tubazioni;
  • fornitura e montaggio sottostazione;
  • collegamento sottostazione all’impianto elettrico e cavi segnali predisposti dal Cliente;
  • messa in servizio sottostazione.

 

Attività che sono eseguite dal gestore solo su richiesta dell’utente e che non sono incluse nel corrispettivo di allacciamento

  • Richieste particolari, così come lavori straordinari e tutte le attività non incluse nel corrispettivo di allacciamento né tra le attività in capo all’utente ma espressamente richieste dallo stesso nella di richiesta di preventivo di allacciamento

 

Attività che sono sempre in capo all’utente

  • predisposizione alimentazione elettrica per la sottostazione e sua fornitura;
  • cablaggio segnali dell’impianto Cliente alla sottostazione;
  • ripristino definitivo del manto erboso, di piantagioni o coltivazioni in genere;
  • trasformazione/adattamento dell’impianto idraulico del Cliente al teleriscaldamento;
  • bonifiche di terreni inquinati di proprietà del Cliente;
  • ogni tipo di autorizzazione scritta e e firmata per l’attraversamento di terreni, fondi o altre proprietà di terzi con la condotta di allacciamento.

 

Criteri di determinazione dei corrispettivi di allacciamento per zona Merano

Obblighi informativi nei confronti degli utenti del servizio (secondo quanto previsto dalla delibera ARERA nr. 24/2018 art. 12)

 

 

Elenco attività dell’esercente a seguito della richiesta di disattivazione della fornitura di Teleriscaldamento

Disattivazione


a) chiusura delle valvole di intercettazione della sottostazione di utenza e loro piombatura;

b) effettuazione della lettura di cessazione;

c) emissione della fattura di chiusura del rapporto contrattuale, sulla base della lettura di cui alla precedente lettera b).


Nessun corrispettivo sarà applicato all’utente per la disattivazione della fornitura.
Assenza di vincoli temporali al recesso fatto salvo il periodo di preavviso minimo di un mese.

 

 

Elenco attività dell’esercente a seguito della richiesta di scollegamento dell’allacciamento del Teleriscaldamento

Scollegamento

a) rimozione del gruppo di misura e delle altre componenti della sottostazione d’utenza nei casi in cui queste siano di proprietà del gestore;

b) presentazione di un’offerta per la rimozione delle ulteriori componenti della sottostazione d’utenza, qualora il contratto di fornitura preveda che queste siano di proprietà del CLIENTE;

c) disalimentazione di apparecchiature elettriche facenti parte dell’impianto di allacciamento;

d) intercettazione del circuito idraulico di allacciamento a monte della proprietà privata del CLIENTE, ove tale circuito non serva altri utenti. Nessun corrispettivo sarà applicato all’utente per lo scollegamento dell’utente dalla rete di Teleriscaldamento. Assenza di vincoli temporali al recesso fatto salvo il periodo di preavviso minimo di un mese.  

 

Nessun corrispettivo sarà applicato all’utente per la disattivazione della fornitura.
Assenza di vincoli temporali al recesso fatto salvo il periodo di preavviso minimo di un mese.

Sai come funziona la centrale di teleriscaldamento a Merano?

Il calore dell'impianto di teleriscaldamento a Merano viene prodotto in diverse centrali. Prevalentemente si tratta di impianti a cogenerazione quali possono produrre contemporaneamente energia termica ed energia elettrica, garantendo così un altissimo livello di efficienza energetica.  

Per scoprire di più visita il nostro sito istituzionale > 

Questo sito utilizza cookies, anche di profilazione e di terze parti per inviare pubblicità e proposte in linea con le Sue preferenze; per saperne di più gestire le opzioni di consenso all’utilizzo di alcuni o tutti i cookies può CLICCARE QUI. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento del sito si acconsente all’uso dei cookies.