Chiudi
Cerca nel sito
Alperia tra gli European Climate Leaders 2023 del Financial Time
20.05.2024
- 1 min

Alperia tra le aziende leader in Europa per la protezione del clima

Alperia tra gli European Climate Leaders 2023 del Financial Time
Alperia tra gli European Climate Leaders 2023 del Financial Time

Il rinomato quotidiano britannico Financial Times ha nominato Alperia  tra gli  “Europe’s Climate Leaders 2023”. La classifica, in cui l’azienda altoatesina di servizi energetici si colloca al 57° posto su 500 aziende attive a livello internazionale nonché prima tra le utility italiane, comprende le aziende che hanno ridotto maggiormente le loro emissioni di CO2. Questo non è l’unico riconoscimento che Alperia ha ricevuto nel 2023 per il suo impegno nella protezione del clima e nella transizione energetica.

La sostenibilità è fondamento della strategia aziendale di Alperia, ne guida le scelte ed è al centro delle sue attività di business. Il provider di servizi energetici altoatesino si impegna, infatti, ad agire secondo i principi della responsabilità ambientale e sociale, oltre che dell’efficienza economica, e a creare valore aggiunto per i territori in cui opera: solo lo scorso anno, il valore aggiunto è stato pari a 289 milioni di euro.

Alperia è la prima utility italiana tra gli European Climate Leaders 2023 del Financial Times

Un riconoscimento ai progressi compiuti nella riduzione delle emissioni di gas serra e al suo impegno in azioni concrete per la salvaguardia dell’ambiente. Nella lista delle società europee Alperia risulta 57esima, mentre è la prima tra le utility italiane, un risultato che conferma l’impegno profuso nel processo di transizione energetica. 

Alperia – carbon neutral dal 2020

La lista del Financial Times comprende le 500 aziende europee che hanno avuto maggior successo nella riduzione dei gas serra in rapporto al fatturato nel periodo 2016-2021. Dal 2020 Alperia è la prima azienda italiana “carbon neutral” nel settore dei servizi pubblici, in termini di compensazione delle emissioni operative, e sta accelerando verso il Net Zero: nel proprio Piano Industriale 2023-2027 e nella Vision 2031, Alperia si è posta l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni di CO2e (Scope 1, 2 e 3) del 46% entro il 2027 (rispetto al 2021), per raggiungere infine l’obiettivo Net Zero nel 2040. Oltre al successo nella riduzione delle emissioni , altri criteri hanno giocato un ruolo nella selezione delle aziende per la classifica del Financial Times, ad esempio, l’assunzione di impegni rilevanti per il clima nell’ambito della Science Based Targets Initiative (SBTi). Alperia ha aderito alla SBTi nel 2021 e si è impegnata a fissare obiettivi vincolanti per ridurre le emissioni di gas serra.

Ai vertici della classifica internazionale di sostenibilità

Recentemente Alperia ha fatto valutare le sue numerose iniziative di sostenibilità dalla piattaforma internazionale e indipendente per la valutazione della sostenibilità EcoVadis e ha subito ottenuto lo status Gold; risultati particolarmente positivi sono stati conseguiti nei settori ambiente e condizioni di lavoro. Con la medaglia Gold di EcoVadis, Alperia si posiziona tra le prime sei aziende partecipanti del settore, un risultato considerevole per il fornitore di servizi energetici altoatesino.

Alperia sta, inoltre, suscitando interesse per i suoi sforzi nell’ambito della sostenibilità e della transizione energetica anche a livello internazionale: lo dimostra il fatto che l’azienda è stata invitata da Reuters, un’agenzia di stampa internazionale con sede a Londra, a presentare il suo percorso verso il Net Zero, quale azienda modello nel settore privato, alla conferenza sul clima delle Nazioni Unite COP 28 di fine anno.

Gold medal EcoVadis

Alperia ha ottenuto la medaglia d’oro nella valutazione annuale di sostenibilità di EcoVadis. Il premio che viene assegnato come riconoscimento dei risultati ottenuti da Alperia in tema di sostenibilità in quattro aree chiave: Environment, Labour & Human Rights, Ethics, e Sustainable Procurement.

Leggi anche