L'energia è una storia 
che scriviamo insieme 

 

 

Una Green Mission lunga 120 anni

Vogliamo modellare il mondo dell’energia, renderlo più intelligente e più flessibile, ma anche più vicino a te. Ogni giorno produciamo energia pulita proveniente dalla forza delle nostre montagne e la trasformiamo in energia per il domani. 

Un futuro smart per noi significa continuare a produrre energia come facciamo sin dalle origini, da fonti rinnovabili e nel pieno rispetto del nostro territorio e delle persone. 

Gestiamo l’attività di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile tramite 33 centrali idroelettriche in Alto Adige che si trovano nelle diverse valli del territorio provinciale. Le centrali idroelettriche sono impianti che producono energia rinnovabile e che non consumano risorse naturali. Producendo ogni anno una media di circa 4.500 GWh di energia pulita, garantendo in questo modo un approvvigionamento energetico sostenibile e modellando il futuro energetico dell'Alto Adige.

 

La gran parte delle centrali è certificata: esse producono energia elettrica verde al 100%, senza emettere CO2.

L’Alto Adige è ricco di risorse idriche e di natura incontaminata. Questo grande potenziale appartiene a tutti e dev’essere impiegato per il bene comune.

I piani ambientali 

La tutela della natura e del paesaggio rientra fra le massime priorità per noi. Al fine di ridurre il più possibile gli impatti della produzione idroelettrica sull’ambiente, ci impegniamo a investire in 30 anni circa 400 milioni di euro in interventi di miglioramento e conservazione del paesaggio e dell’ambiente nei comuni interessati dagli impianti idroelettrici.

 

Scopri i dettagli dei piani ambientali >

Una storia green per un futuro smart

L’acqua ha fatto sempre parte del nostro DNA e, ad oggi, oltre il 90% dell’energia prodotta sul territorio è di origine idroelettrica. Per millenni una della poche forze motrici che ha facilitato il lavoro dell’uomo era l’acqua fornita da fiumi e torrenti. Ed è proprio grazie alla ricchezza idrica e alla struttura montagnosa con forti dislivelli del territorio, presupposti ottimali per la produzione di energia elettrica, che in pochi anni iniziano a sorgere le prime grandi centrali idroelettriche, la prima delle quali fu quella di Tel nel 1898: la più vecchia dell’Alto Adige. La centrale fu costruita con l’obiettivo di fornire energia elettrica alle città di Bolzano e Merano e lo loro strade vennero finalmente illuminate da una nuova energia.

 

Questa è solo una delle oltre 500 misure realizzate o in fase di realizzazione in Alto Adige grazie ai fondi ambientali.  

Uno spazio a servizio della città

La nuova piattaforma per il tempo libero nei pressi del Parco di via Genova a Bolzano, lunga circa 120 metri e larga fino a 20 metri, consente l’accesso al fiume Isarco e alle sue rive sabbiose.

Con l'energia verde illumini la tua casa 


Scopri le offerte >

Fai della tua azienda un esempio di sostenibilità

Scopri il nostro communication kit >

Ricarica con energia 100% green


Trova le stazione di ricarica Alperia >